Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Buon lunedì gente, pronti ad iniziare una nuova settimana? Ma soprattutto, come avete trascorso il weekend? Spero nel migliore dei modi. Io ho parecchie cose da raccontarvi per cui buttiamoci subito a capofitto in questo nuovo post. Chi mi segue su Instagram stories ha già avuto qualche anticipazione delle news che andrò a raccontarvi, comunque ora voglio entrare proprio nei dettagli. Venerdì sera, prima del mio solito allenamento, ho preso un integratore pre-workout, esattamente il C4 Ripped della Cellucor.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Non avevo mai assunto prodotti di questo genere ma, essendo i miei allenamenti sempre più intensi ed impegnativi, ho pensato che mi potessero aiutare ad avere maggiore carica. Infatti lo scopo principale di questi integratori è quello di fornire energia e alleviare la fatica. Per tutti questi motivi la maggior parte dei pre-workout contiene creatina che ovviamente aiuta ad incrementare forza e resistenze e a sentire meno la stanchezza ma trattiene anche i liquidi. Per cui ho dovuto cercare con cura un integratore che non avesse questo ingrediente. Non ce ne sono molti in verità e alla fine ho scelto su Prozis (utilizzate il mio codice sconto AFFMZ-10 per i vostri acquisti) questo della Cellucor che, non solo non contiene creatina, ma addirittura è formulato anche con un complesso di fat burning che male non può certo fare! 😉 I suoi ingredienti principali sono Beta-Alanina, Arginina HKG, Caffeina Anidra, L-Tirosina, Nicotinamide, Folato, Vitamine C, B6, B12, oltre alla miscela brevettata C4 Ripped. Il gusto limonata al lampone è gradevole e soprattutto non è troppo dolce: si scioglie uno scoop di prodotto in un bicchiere abbondante di acqua e lo si assume circa 30 minuti prima dell’allenamento.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Che dire? Oltre ad avvertire un normale pizzicore sulla pelle che è scomparso dopo circa mezz’ora, posso garantirvi che venerdì sera avevo una carica che non provavo da tempo, soprattutto se si considera che eravamo a fine settimana e quindi avevo tutta la stanchezza dei workout precedenti. Come potete vedere dalla foto qui sopra che riassume il mio allenamento, ho fatto una serie in più di quasi tutti gli esercizi previsti dal mio piano e i pesi li sentivo più leggeri del solito: pensate che gli stacchi ad una sola gamba tesa generalmente li eseguivo con il kettlebell da 10 kg mentre questa volta ho usato quello da 16 kg. Anche il wod e quindi la parte di condizionamento metabolico è andata alla grande. Ora ovviamente non posso ancora dire di aver trovato un prodotto eccellente avendolo testato solo una volta e non essendo il mio corpo abituato a tali sostanze. Continuerò ad assumerlo prima di tutti i miei prossimi allenamenti e vi terrò aggiornati sulla sua efficacia.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Sempre venerdì sera, mentre ero sul tapis rulant per la mia consueta camminata in salita ho controllato il mio profilo Instagram e sbam!!! L’autore di “Relentless. From good to great to unstoppable” Tim S. Grover mi ha lasciato un commento sotto la mia ultima foto la cui caption era un estratto del suo meraviglioso libro, di cui vi ho parlato nel post di venerdì scorso. Ragazzi, compratelo e leggetelo, ve ne prego! Ovviamente ero al settimo cielo e questo mi ha dato ancora di più la giusta motivazione per continuare sulla mia strada e cercare di raggiungere i miei obiettivi con tutta me stessa. Tornata a casa, ancora piena di carica ed eccitazione, ho cenato velocemente e sono crollata a letto. Sabato mattina mi sono svegliata sotto un cielo grigissimo ma sapete una cosa? Non importa! Io il sole, il fuoco che brucia ce l’ho dentro e lo voglio far risplendere ed ardere anche quando fuori fa freddo e piove e, soprattutto, voglio cercare di trasmettere questa mia positività e determinazione anche a tutti voi che mi seguite! E visto che sabato ero in un momento di autostima top, ho fatto anche un rapido #abscheck 😉 Sono davvero soddisfatta di come il mio corpo stia rispondendo agli stimoli che gli sto fornendo in questi primi mesi del 2017 sia da un punto di vista muscolare quindi attraverso gli allenamenti, sia per quanto riguarda un discorso nutrizionale. Qui sotto una piccola anteprima ma sto preparando un post interamente dedicato al mio “Physique update“. Fatemi sapere se c’è qualche aspetto che vorreste che trattassi più nel dettaglio o se avete qualche domanda specifica a riguardo.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Alle undici ho poi preso parte alla mia tradizionale lezione di yoga. I miei muscoli avevano decisamente bisogno di una bella sessione di stretching e decompressione. Ho terminato la classe sentendomi molto meglio sia fisicamente che psicologicamente. Una volta rientrata a casa, dato che non avevo molto appetito e avevo parecchi lavori da sbrigare, ho deciso di preparare per pranzo una semplice e veloce insalata di radicchio con sgombro al naturale, un uovo sodo e 2 acciughe per dare un bel sapore deciso, il tutto accompagnato da due gallette di riso integrale. Anche se ho poco tempo non rinuncio mai a mettere in tavola tutti i macro nutrienti necessari al mio organismo e soprattutto il maggior numero di colori possibili nel piatto. #rainbowfood

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Il pomeriggio è trascorso in un attimo tra qualche ora al pc ed una lunga e distensiva doccia bollente durante la quale mi sono presa cura anche dei miei capelli con impacchi vari. E’ arrivata così l’ora di prepararsi per la serata: una, è proprio il caso di dirlo, succulenta cena da Viro, una steak house in quel di Gallarate in cui non ero mai stata e che vi consiglio assolutamente.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Era tutta la settimana che mi sognavo una New York Strip e questa non ha deluso le mie aspettative: ottima e senza tanti fronzoli, cotta alla brace alla perfezione, senza condimenti e spezie proprio come piace a me e accompagnata solo da un contorno di verdure grigliate. Abbiamo anche ordinato come antipasto da dividere un delizioso tris di mini tartare con varie salse di accompagnamento: avocado piccante – la mia preferita ovviamente, pesto, chimichurri e uovo con blue cheese.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Domenica mattina abbiamo fatto i pigroni a letto e poi ci siamo preparati per andare al classico pranzo in famiglia. Le doti culinarie di mia madre sono infinite ma io, essendo ancora sazia dalla bisteccona della sera precedente e non essendoci cibi che rispettassero le mie linee nutrizionali, mi sono preparata il mio pasto che ovviamente ho consumato insieme a tutti gli altri #smartchoice. Onestamente non avevo nemmeno molta voglia di mettermi ai fornelli quindi ho optato per una insalata verde, spinacini, fragole, feta light, alchechengi, noci Pecan, semi di chia condita con una salsa a base di sciroppo d’acero bio, succo di limone e senape. Vi sembra triste? Io non credo proprio e credetemi che non ho nemmeno rimpianto nessun manicaretto di mia madre!

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Come vi dico sempre non c’è nessun bisogno di limitare la propria vita sociale anche se si segue una determinata filosofia alimentare. Mi rendo conto però che spesso questo comportamento è facilmente giudicabile dagli altri commensali e può quindi generare disagio. E’ capitato in passato e a volte capita ancora anche a me la cui filosofia alimentare è, tra l’altro, esclusivamente dettata da una scelta voluta e consapevole per conseguire benefici a livello di benessere e raggiungere obiettivi di fitness, e non da una patologia, da allergie o intolleranze, quindi forse ancor meno comprensibile ed accettabile da chi vuole solo attaccare gratuitamente senza provare a capire. Anch’io avrei molto da obiettare su alcune pietanze che vengono consumate senza nemmeno prestare attenzione a cosa si immette nel proprio corpo ma non lo faccio perchè ognuno è libero di mangiare ciò che più desidera, l’importante è condividere il momento del pasto tutti insieme intorno alla tavola. Quindi, se non lo faccio io con gli altri, perchè dovrei accettare che gli altri lo facciano con me? Ovviamente il discorso risulta diverso se mi si chiede un’opinione sull’argomento o se ci sono persone che desiderano ricevere più informazioni in merito e magari essere aiutate con la loro alimentazione e indirizzate verso una strada più salutare.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *