Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Buon lunedì ragazzi! Spero abbiate trascorso un piacevole fine settimana. Il mio, come vi avevo preannunciato nel post di venerdì, è stato abbastanza tranquillo e rilassante ed ora, anche se non ho molte news entusiasmanti, vi racconto comunque cosa ho combinato. E’ stata una settimana di allenamenti davvero tosti ed intensi dei quali però non potrei essere più che soddisfatta. La pausa australiana mi ha rigenerata ed ora sono più carica che mai. Inoltre il mio corpo sta rispondendo decisamente bene e vedo già i primi miglioramenti nella direzione verso la quale mi sono prefissata di andare. Il mio workout planning settimanale prevede sempre 4 allenamenti in sala pesi e 2 lezioni di yoga. Novità del 2017 invece sono i wod di cui ogni tanto vi parlo nelle mie Instagram stories e che generalmente faccio come cash-out delle mie sedute in sala pesi e prima della mia consueta camminata in salita a velocità medio-alta. L’obiettivo di questi circuiti è in primis quello di migliorare il mio condizionamento metabolico e, in seconda istanza, quello di diminuire la massa grassa, preservando comunque la massa magra costruita in precedenza. Credetemi è devastante ma funziona in un tempo talmente breve che vi potrebbe stupire. Vi riporto l’allenamento completo che ho fatto venerdì sera: prima una serie di esercizi in sala pesi incentrati su quadricipiti, glutei e femorali; a seguire un wod consistente in 4 round di 8 diversi esercizi con 45” di lavoro e 15” di riposo tra uno e l’altro e 60” di rest tra un giro e l’altro; per concludere 30′ di camminata in salita al 20% a velocità 5.3. Ovviamente il tutto preceduto da un adeguato riscaldamento e seguito dallo stretching.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Tornata a casa facevo fatica a ricordarmi il mio nome, quindi cena veloce e subito a letto. Confesso che sabato mattina ho dormito fino alle 9 e poi, dopo due commissioni veloci, ho preso parte alla mia consueta lezione di yoga. Anche lo yoga questa settimana è stato grandioso. Sapete quanta soddisfazione mi generi sollevare pesi e mettermi alla prova con il bilanciere ma anche arrivare ad eseguire una nuova posizione e percepirne l’energia oltre lo sforzo è qualcosa di davvero appagante. Insomma una settimana da segnare sul calendario in termini di allenamenti!

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Ho dedicato poi qualche ora del sabato pomeriggio al lavoro per evitare di partire in affanno già dal lunedì che è una cosa che odio terribilmente e ho anche trovato il tempo per qualche coccola beauty: maschera viso e patch occhi entrambi di Sephora. Anche perchè ci aspettava una bella cenetta a base di sushi con amici e l’unica borsa che volevo portare con me era la mia pochette e non quelle sotto agli occhi!!! 🙂

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

In men che non si dica è arrivata l’ora di prepararsi per la serata. Ci siamo ritrovati da Wen a Vergiate, decisamente il mio ristorante giapponese preferito nella zona. La qualità del cibo è altissima e io ho pienamente soddisfatto la mia voglia di sushi. Sapete quando vi alzate da tavola e siete appagati al 100% perchè avete azzeccato tutte le portate e vi sentiti sazi ma non appesantiti ed i vostri sensi stanno ancora festeggiando? Devo dire che era da un po’ che non mi capitava ed è una sensazione magnifica. Spesso mi chiedete quali sono le scelte migliori da fare quando si consumano i pasti fuori casa e si ha meno controllo su quello che si mangia. Ne approfitto allora per spiegarvi qualche strategia che utilizzo quando vado al ristorante o a casa di altre persone, sempre all’insegna della mia filosofia alimentare basata sull’ Intuitive Eating. In questa occasione ovviamente mi focalizzo sulla cucina giapponese ma alcuni concetti possono essere applicati a qualsiasi tipo di pasto consumiate. Partiamo subito con lo sfatare un luogo comune: la suddetta cucina giapponese non è salutare, leggera ed equilibrata come molti pensano a prescindere. Anche in questo caso dobbiamo essere noi a fare delle scelte intelligenti. L’idea di fondo ovviamente è quella di cercare di consumare sempre una certa quota di carboidrati, proteine e grassi in modo da sentirsi comunque sazi. L’eliminazione di anche solo uno di questi macro-nutrienti ci porterebbe ad alzarci da tavola ancora affamati e soprattutto insoddisfatti con il rischio di arrivare a casa e dare fondo alla confezione di biscotti. Nel caso specifico del sushi, adorando il pesce crudo, credo che il modo migliore per gustarlo sia quello di ordinare piatti molto semplici e puliti che peraltro apportano già tutti e tre i componenti di cui vi parlavo poco prima: i carboidrati dati dal riso, le proteine fornite dal pesce e la quota di grassi dovuta alla presenza di salmone e/o avocado. Per me sushi significa appunto riso, pesce crudo e al massimo avocado, cetriolo o qualche altro ortaggio. Devo percepire il gusto intenso del tonno, la delicatezza del branzino, la “scioglievolezza” del gambero crudo o la morbidezza del salmone. Al bando quindi Philadelphia, maionese e tutte le altre salse con le quali ora va tanto di moda cospargere i maki, fritti vari, spaghetti e riso saltati in una quantità di olio indecente e la lista potrebbe proseguire.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Quindi ho dato inizio alle danze con questa selezione di tartare che era divina! Ovviamente come potete vedere non si è trattato di molto cibo, erano più che altro tanti piccoli deliziosi assaggi che hanno costituito una sorta di entrée. Prima di proseguire e mostrarvi il resto della mia cena vorrei brevemente affrontare anche il tema bevande, salsa di soia e zuppe varie. Io non amo sprecare i miei macros in quelle che si chiamano comunemente “calorie vuote” ovvero bevande zuccherate, alcool e zuppe di cui non conosco bene gli ingredienti ma preferisco cibo vero. Allo stesso modo non apprezzo elevate quantità di sale che nascondono il vero gusto degli alimenti e danno come risultato solamente quello di sentirsi gonfi e pieni di ritenzione idrica il mattino seguente. Molto spesso quando il giorno successivo ad una cena o un pranzo fuori casa la bilancia segna anche addirittura qualche chilo in più, non è di certo grasso ma è solamente acqua che è trattenuta nel vostro corpo a causa del sodio e dei carboidrati in eccesso consumati. Quindi generalmente ordino un thé al gelsomino e dell’acqua minerale naturale, chiedo la salsa di soia a ridotto contenuto di sale e se proprio ho voglia di una zuppa calda mi limito alla miso che, nonostante non sia certo povera di sodio, è comunque una piccola porzione.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

La seconda portata da me ordinata è decisamente il mio piatto giapponese preferito, il chirashi di pesce misto, ovvero del semplice riso bianco ricoperto da fettine sottili di tonno, salmone e branzino con l’aggiunta di un gambero crudo intero. Un’altra cosa dalla quale vorrei mettervi in guardia è la seguente: molto spesso i ristoranti giapponesi, soprattutto quelli più economici e del genere “all you can eat”, aggiungono al riso glucosio o altre sostanze assolutamente assurde ed inutili con il solo scopo credo di insaporirlo, conservarlo e renderlo più compatto. Fate una semplice prova: assaggiate un po’ di riso da solo, deve avere il tipico gusto del riso bollito appena scolato. Un po’ insapore e io lo definisco “scialbo”. Se percepite altri sentori significa che sono stati aggiunti dei componenti.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Da ultimo ho ordinato un piatto di sashimi misto che mi è stato servito con una ulteriore ciotolina di riso bianco che ho mangiato per metà essendo oramai davvero sazia. Ero talmente soddisfatta che non ho nemmeno sentito l’esigenza di concludere con un dessert che, peraltro, in questo ristorante, hanno un aspetto molto delizioso e invitante e delle porzioni decisamente contenute. E’ stata una cena gradita così come le chiacchiere con gli amici che ci hanno fatto fare quasi le 2 del mattino.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Lifestyle

Domenica siamo invece andati da parenti e abbiamo trascorso una giornata molto tranquilla e casalinga. Siamo rientrati poi a casa intorno alle 21.30 e nonostante le diverse ore di sonno questa mattina abbiamo rischiato di rimanere addormentati! Ops!!! Bene ragazzi, direi che per oggi è tutto e io vi do appuntamento al prossimo post. Buon inizio di settimana a tutti!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.