Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

Ben ritrovati ragazzi e buon mercoledì. Come sta procedendo la settimana? La mia secondo previsioni per cui non posso lamentarmi. Con il post di oggi proseguiamo il nostro viaggio lungo i 10 principi cardine dell’Intuitive Eating, filosofia alimentare che seguo oramai da diversi anni e che ha davvero cambiato il modo di approcciarmi al cibo, migliorando così anche molti altri aspetti della mia vita. Per chi fosse nuovo qui sul blog o per coloro che si sono persi i passaggi precedenti o volessero rileggerli e ristudiarli eccoli qui di seguito con il link diretto all’articolo in cui vengono spiegati approfonditamente.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness
Fonte: http://www.spazioaiuto.it/

Siamo così giunti al settimo step che ci invita ad affrontare le nostre emozioni senza utilizzare il cibo. Credo sia un punto cruciale e molto delicato da discutere ma non potremmo farlo con un tempismo migliore. Proprio lo scorso weekend ho pubblicato una foto sul mio profilo Instagram del delizioso cheeseburger che mi sono gustata da Ham Holy Burger a Milano, utilizzando come didascalia in modo ironico e provocatorio una definizione che io odio, ovvero “cheat meal“. Ho poi anche approfondito il discorso nel post di lunedì che, se non avete letto, vi consiglio di farlo. Oggi, quindi, l’argomento preso in esame sembra davvero una prosecuzione logica e sensata di quello che vi ho detto nei giorni passati.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness
Fonte: http://www.lilystokely.com/intuitive-eating/

Siete alla fine di una giornata impegnativa, stressante e siete stanchi per i troppi impegni. Vi suona familiare come scenario? A questo punto si insinua un pensiero nel vostro cervello: mi merito una bella ricompensa per essere riuscito a sopravvivere a questa giornata. E così vi dirigete verso la gelateria più vicina per comprare una vaschetta di gelato di cui vedrete ben presto il fondo. Vi state ancora ritrovando in ciò che vi sto dicendo? Potreste essere anche stati degli eroi oggi, aver salvato vite umane. Complimenti, nutro un grande rispetto per voi. E una ricompensa ve la meritate di certo, senza nessun ombra di dubbio. Ma, ditemi, perché avete pensato subito al cibo? E, provando ad indovinare, non ad una bella insalata mista ma proprio a quel gelato o a quei dolcetti?

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness
Fonte: http://www.casagelato.it/

Perché non iniziamo a ragionare diversamente e ad accantonare per una volta il cibo? Perché non ci concediamo come ricompensa qualcosa di diverso? Un bacio da chi ci vuole bene, un abbraccio da chi ci sta vicino, una corsa all’aria aperta dopo tutte quelle ore chiusi in casa o in ufficio, un vestito nuovo o una passeggiata con il nostro cane? Perché dobbiamo considerare il cibo come un premio per essere sopravvissuti alla giornata? Non siamo delle foche che se riescono a mantenere in equilibrio la palla sul naso vengono premiate con una manciata di pesciolini freschi! Quando andiamo a fare rifornimento di benzina alla nostra macchina, non facciamo di certo il pieno perché la nostra vettura se lo è meritata dopo averci potati in giro ovunque. Lo facciamo perché altrimenti ci lascerebbe a piedi, non funzionerebbe oltre, si fermerebbe da un momento all’altro. La stessa cosa accade nel momento in cui ci nutriamo. Il nostro corpo ha finito l’energia che aveva a disposizione e ora ne ha bisogno di nuova per continuare a funzionare nel modo corretto. Ma sapete perché pensiamo sempre e solo al cibo come ricompensa? Perché lo utilizziamo per gestire ed affrontare le nostre emozioni, siano esse positive o negative, belle o brutte. Mangiamo per colmare dei vuoti, delle mancanze, per allentare lo stress, per sentirci meno soli e più amati. Mangiamo per rabbia, per nervoso, per malinconia, per frustrazione, per evadere, per festeggiare. Insomma, qualunque sia il nostro stato d’animo, noi mangiamo.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness
Fonte: http://www.lionsmasaccio.it/index.php/cibo-ed-emozioni-un-cambio-di-paradigma/

Non fraintendetemi, non voglio assolutamente dire che non bisogna gioire e godersi la vita e tutte le cose belle e buone che offre, anche dal punto di vista culinario, ma non capisco perché non potremmo iniziare a utilizzare successi e fallimenti per ripartire da noi stessi, dalla cura del nostro essere esteriore e interiore. Quello che voglio dire è che se litighiamo con il partner invece di divorare un vassoio di pasticcini perché non utilizziamo tutta la rabbia per una sessione di allenamento in palestra, per dipingere, per creare, per fare quello che più ci piace e non abbiamo mai il tempo di fare così da estraniarci per qualche ora dall’ambiente circostante e dimenticare per un po’ i problemi quotidiani? Se abbiamo ottenuto una promozione sul lavoro invece di andare a berci tre birre e a mangiarci patatine fritte perché non prendiamo spunto da questo nuovo percorso che andremo ad intraprendere per cambiare anche altri aspetti della nostra esistenza, come ad esempio la nostra filosofia alimentare?

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness
Fonte: http://www.mcdonalds.it/

Il cibo e la condivisone dei pasti sono momenti di gioia a cui non bisogna certo rinunciare nella vita. E, come nel caso del mio cheeseburger, quando sorge un desiderio occorre onorarlo ma secondo le indicazioni che vi ho dato nel post di lunedì: non dobbiamo fiondarci nel primo fast food che ci capita a tiro e che ci serve una sorta di surrogato di panino dei nostri sogni, il nostro corpo ed il nostro cervello non sarebbero comunque soddisfatti ma dobbiamo ricercare l’occasione giusta per gustare un hamburger di qualità che, come vi ho spiegato, non avrà effetti negativi sul vostro corpo ma in compenso ne avrà di positivi sulla vostra mente. Il cibo non è la soluzione ai nostri problemi. Anzi, ad utilizzarlo come metodo per affrontare e silenziare le nostre emozioni, diventerà esso stesso un problema. Non avrete così risolto nulla ma avrete addirittura peggiorato la situazione. Imparate ad amarvi di più e vedrete che anche gli altri inizieranno ad apprezzarvi maggiormente. Sicuramente potrete ricevere molto più affetto che da un bigné alla crema!

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

 

 

Se siete interessati ad approfondire questo argomento potete scaricare il mio secondo eBook della serie Food&Wod, “ALL ABOUT FOOD. Strategie e ricette per nutrire corpo e mente“. Come suggerisce il titolo troverete non solo una trattazione approfondita sulla nutrizione ma anche tanti utili consigli in materia di cibo ed alimentazione, nonché molte ricette ben bilanciate ma assolutamente sfiziose.

 

Bene ragazzi, anche per oggi è tutto. Spero che questo articolo sia stato interessante e soprattutto utile. Ora vi saluto e vi do appuntamento al prossimo post!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *