Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

Ben ritrovati ragazzi. Come procede questa settimana? La mia tra mille impegni e tanti salti mortali per arrivare ovunque ma direi piuttosto bene, sicuramente meglio di quella precedente. Non è che il tempo aiuti però! Qui dove abito io è calata una nebbia che, invece di accompagnarci verso i primi scorci di primavera, sembriamo ripiombati in pieno novembre. Comunque vista anche questa atmosfera molto grigia, oggi ne approfitto per sedermi davanti al pc con un attimo più di calma e concentrazione ed affrontare un discorso abbastanza impegnativo e al quale tengo parecchio. In questo post vi avevo introdotto quelle che erano le linee generali della filosofia alimentare che seguo personalmente. Avevo chiuso quell’articolo elencandovi semplicemente i 10 principi su cui si fonda l’Intuitive Eating. Piano piano vorrei passarli in rassegna tutti ed approfondire ogni passaggio per farvi comprendere meglio il percorso che io stessa diverso tempo fa ho iniziato e che spero possa essere di aiuto e guida anche per voi che volete intraprendere un cambiamento non solo riguardo al modo in cui vi nutrite ma anche in riferimento al vostro approccio psicologico nei confronti del cibo.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

E sapete qual è la prima regola dalla quale partire secondo l’Intuitive Eating? Rifiutare la mentalità da dieta. La mia espressione nella foto qui sopra rappresenta bene il mio scetticismo quando mi parlano di dieta comunemente intesa. Tutto ciò necessita una spiegazione. Sembra un concetto molto semplice, banale e parecchio scontato ma, credetemi, non è così facile da interiorizzare e, soprattutto, applicare. Ditemi un po’. Quante volte nella vostra vita avete pronunciato questa frase: “Da domani mi metto a dieta!”, mentre stavate affogando nella Nutella e nella panna montata, dopo esservi ingozzati di carbonara e fritto misto? Poi è arrivato il giorno successivo, siete andati in libreria ad acquistare il best-seller sulla dieta in voga al momento, o vi siete recati in edicola a comprare magazine dai titoli promettenti “Perdi 10 chili in un mese” o, ancora,  vi siete affidati ad internet e vi siete ritrovati a stampare la dieta del minestrone. Ma passata la prima fase di euforia in cui avete visto l’ago della bilancia scendere verso il basso, alla lunga tutte queste diete, più o meno autorevoli, sensate e con qualche base medica e scientifica, si sono poi rivelate troppo restrittive, frustranti ed insostenibili. Questo ha prodotto come conseguenza un rallentamento se non un blocco nel processo di dimagrimento, scoraggiandovi e facendovi perdere fiducia in voi stessi. Avete così abbandonato l’intero progetto, delusi per non essere riusciti a raggiungere i risultati sperati e vi siete ributtati a capofitto sul cibo per l’ennesima volta, dando così seguito a quel circolo vizioso abbuffate-dieta nel quale siete invischiati oramai da una vita. Quindi, dicevamo, quante volte è successo tutto ciò? Sicuramente più di una, magari cento o mille. Non importa. Perché da ora cancellerete il concetto di dieta dalla vostra mente. Una volta per tutte.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness
Il circolo vizioso: Desiderio di dimagrire – Dieta – Desiderio forte e riduzione dell’autocontrollo – Perdita dell’autocontrollo – Riacquisto del peso perso

Perchè, sapete come si dice: cadere dieci volte e rialzarsi undici. Questa è la vostra decima caduta e la vostra undicesima risalita. Ora vi rimettete in piedi. Stabilizzate le vostre ginocchia. Fate aderire bene la pianta dei vostri piedi al terreno. Perché si parte. E magari non si andrà sempre alla stessa velocità. A volte ci si fermerà persino. Potrà anche accadere di ripiombare a terra. Ma questa volta avrete gomitiere e ginocchiere. E non vi farete poi così tanto male. Perché avete un obiettivo ben definito. Vedete il traguardo. In lontananza certo, ma ogni passo che compirete vi avvicinerà alla finish line. Al premio. E non sarà una coppa contenente tutti i chili persi. Ma sarà una medaglia che testimonierà il vostro valore e che vi riporterà alla gioia e alla felicità.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

Purtroppo, come accennavo poco più sopra, il significato etimologico di dieta è stato completamente stravolto passando dall’indicare l’insieme di tutti gli alimenti consumati da un individuo nell’arco di una giornata a sinonimo di regime alimentare ipocalorico che spaventa, intimorisce e rattrista. Vorrei subito precisare che rispetto ed apprezzo il lavoro di medici e specialisti nel campo della nutrizione che hanno elaborato le loro teorie in fatto di dieta e le hanno divulgate al mondo intero. Personalmente ho letto molto e ne ho anche testate parecchie sulla mia pelle. Non è questa la sede per parlarvi degli effetti che hanno avuto sul mio corpo ma se sono qui a suggerirvi di eliminare dalla vostra vita il concetto di dieta e di adottare l’approccio all’Intuitive Eating significa che gli aspetti negativi sono stati ben superiori a quelli positivi. Mi scuso con tutti coloro che seguono altre filosofie alimentari ma io sono qui a proporre il mio pensiero e siete tutti liberi di leggere ed essere d’accordo o dissentire. La foto qui sopra testimonia la mia seconda reazione, dopo lo scetticismo iniziale, quando sento parlare di dieta come viene comunemente ed erroneamente intesa dalla maggior parte delle persone e viene tralasciato completamente l’aspetto nutrizionale, il prendersi cura di ciò che introduciamo nel nostro corpo e, soprattutto, il piacere nel farlo e la gioia e la vitalità che se ne ricava se viene fatto in modo sano ed equilibrato.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

 

 

Se siete interessati ad approfondire questo argomento potete scaricare il mio secondo eBook della serie Food&Wod, “ALL ABOUT FOOD. Strategie e ricette per nutrire corpo e mente“. Come suggerisce il titolo troverete non solo una trattazione approfondita sulla nutrizione ma anche tanti utili consigli in materia di cibo ed alimentazione, nonchè molte ricette ben bilanciate ma assolutamente sfiziose.

 

Quindi cominciamo a fare un bel falò di tutta quella carta stampata che avete comprato in libreria, edicola o avete scaricato da internet. Iniziamo a mettere al centro della nostra vita non più bilance e calorie ma noi stessi ed il nostro corpo. Con tutti i suoi bisogni e i suoi desideri. Anche se il desiderio del momento dovesse essere un goloso muffin. Significa che il nostro organismo e, ancor prima, il nostro cervello ne ha bisogno. Provate ad assecondarlo. Gustatevi quello sfizio senza sensi di colpa e senza investirlo di tutta la negatività possibile. E credetemi che, se riuscirete a fare ciò e a godervi questo piccolo momento, questi desideri impellenti di cibi chiamiamoli poco salutari, saranno sempre meno forti e frequenti perché voi e la vostra mente prenderete coscienza che potete concederveli ogni volta che ne avrete voglia. La volta successiva vedrete che ne mangerete solo metà di quel dolcetto. E la volta dopo ancora, quando avrete voglia di uno sfizio dolce, vi basterà un quadratino di cioccolato fondente. O un muffin integrale con glassa allo yogurt greco 0% e lamponi come quello nella foto qui sotto.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

E poi togliamoci dalla testa per favore che dobbiamo mangiare solamente riso bollito ed insipido, petto di pollo alla griglia secco ed asciutto tipo una suola di scarpa e puzzolenti broccoli al vapore. Date un’occhiata alle ricette che propongo quasi ogni giorno sul mio profilo Instagram. Vi sembrano tristi e tipici piatti da dieta? Perchè il cibo deve essere anche piacere, allegria e divertimento. Deve fare bene al corpo, alla mente e al cuore.

Melissa Zino - Wellness Influencer & Fitness Blogger Food Wellness

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *